Presenza scenica

Come stare sul palco, come acquisire strumenti di consapevolezza corporea utili ai fini della performance, come vincere l'ansia da concerto.

workshop  online

martedì 15 oppure giovedì 17 dicembre 2020 

Il corso è gratuito e riservato agli iscritti alla Federazione Cori del Trentino.

Ognuno dei due appuntamenti sarà attivato con un minimo di 10 iscritti e saranno ammessi massimo 50 corsisti in base all'ordine di presentazione delle domande.

Per ISCRIVERTI compila il modulo entro il 9 dicembre 2020.  

I posti sono esauriti per martedì 15 dicembre 2020

Se sei interessato e sei un corista iscritto alla Federazione Cori del Trentino ci sono ancora alcuni posti per giovedì 17 dicembre

Docente: Federica Giulia Marchi 

 

BREVE DESCRIZIONE 
L’incontro vuole analizzare i principi cardine della presenza scenica e fornire qualche elemento teorico-pratico per migliorare la propria espressività corporea e di riflesso quella musicale. Valorizzare il naturale legame corpo-voce per esprimere i propri contenuti emotivi e acquisire strumenti di consapevolezza utili ai fini della performance. 


CONTENUTO
La maggior parte delle informazioni nei rapporti con gli altri esseri umani avviene attraverso la lettura della componente non verbale.
Anche nei dialoghi sonori, nel canto come nella musica, il nostro corpo si carica del significato musicale, mediandolo con il nostro personalissimo e articolato contenuto.
Grazie ad una formazione mirata alla consapevolezza corporea possiamo cominciare ad accorgerci di cosa stia comunicando il nostro corpo quando siamo sul palco.
Con questo workshop faremo un delicato passo verso un senso di maggiore centratura mirata alla performance artistica. Come portiamo la nostra voce nel mondo, come camminiamo, la nostra pancia, le mani, il respiro. Tutto questo, quando cantiamo in coro, fa la differenza. 


OBIETTIVI
Lavorare sulla respirazione e sull’auto-percezione dei micro e macro movimenti sul palcoscenico;
· L’importanza di integrare le prove di coro ed il lavoro strettamente tecnico sul repertorio e sull’intonazione con esercizi legati alla consapevolezza corporea e alla postura;
· Dedicare uno spazio di lavoro di gruppo mirato al miglioramento della qualità della performance artistica considerando il corpo nella sua interezza e il linguaggio non verbale;

Durante l’incontro verranno proposti semplici esercizi per migliorare la propria presenza sul palco.
Tutti gli esercizi proposti potranno essere svolti prima dei concerti o durante le prove e rimarranno nel bagaglio di vissuto di ogni partecipante rappresentando importanti strumenti per migliorare la performance attraverso la cura del proprio “stare” di fronte ad un pubblico.  

FEDERICA GIULIA MARCHI 

Studia dizione, teatro, danza e canto presso l’accademia di Stresa (Dario Lagostina, Franco Oppini, Lella Carcereri, Arturo Michisanti, Paul Rosette). 

Si diploma in Didattica della Musica presso il Conservatorio Bonporti di Trento, studia direzione di coro con il maestro Lorenzo Donati, suona in un gruppo di percussioni brasiliane diretto da Gilson Silveira, studia jazz al CDM di Rovereto. 

Debutta in veste di direttrice artistica con lo spettacolo Gli Occhi di Castel Thun, replicato l’anno successivo al castello del Buonconsiglio di Trento. 

La sua arte fluisce tra la didattica della musica, il coordinamento artistico di spettacoli e l’arte di fare la madre, tra la scrittura ed il teatro, tra la lettura espressiva e la direzione corale.  

Questo sito utilizza cookies propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più . Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso.